Visione e postura

Perché fare l’esame oculo-posturale?

  • per la massima efficienza visiva;
  • per il massimo rendimento scolastico;
  • utilizzatori di apparecchi ortodontici e suolette ortopediche;
  • persone che utilizzano dispositivi retroilluminati;
  • sportivi amatoriali e agonistici;
  • disturbi e sindromi posturali.

Pancafit (metodo Raggi) per rilassamento muscolo scheletrico.

L’optometrista comportamentale/posturale esamina il processo visivo correlato ai distretti oculo-motori per risolvere le tensioni derivanti dalle ametropie che si possono ripercuotere principalmente sulle catene muscolari dal tratto cervicale, correlando le catene muscolo scheletriche ascendenti e discendenti, valutando l’appoggio podalico in carico (stazione eretta in carico e sdraiati in scarico)
interessando fino al nervo sciatico.

Per questa ragione dal semplice “misurare la vista” si può estendere la valutazione funzionale visiva per correlare lo status dell’individuo.

Test Muscolare Oculo -Motore

Corso visione e postura

Inizia una nuova era… assicurati di essere un protagonista.

Sergio Cappa

Docente

Docente
di Strumenti Oftalmici Istituto Leonardo da Vinci Bergamo.
Ottico Optometrista; Relatore in numerosi congressi;
Autore di libri e numerosi articoli

Filippo Bellia

Ottico Optometrista

Ottico Optometrista Kinesiologo Frequenziale; pioniere in Italia nella ricerca per una migliore visione con metodo olistico applicato all’Optometria Comportamentale, ricercando l’influenza tra visione e postura.

Giovanni Tinnirello

Consulente Scientifico

Consulente Scientifico Infermiere Professionale. Esperto M.T.C.;
esperto in Kinesiologia Frequenziale Armoniche; esperto in Postura correlata con la visione

Barbara Murgiani

Tecnico stabilometrico

Tecnico stabilometrico, Professore a progetto Università degli studi di Milano, Odontotecnica specializzata in ortodonzia posturale, Igiene Dentale, Competenze Kinesiologiche e Fitopreparatrice